www.camionbus.ch


Vai ai contenuti

Procedura di Valutazione NC Sagl

Regolamento /Privacy





PROCEDURA DI VALUTAZIONE

1. PRINCIPI GENERALI

• La valutazione accompagna e segue i percorsi formativi;
• Il ruolo che la valutazione deve svolgere, non puo` pertanto esaurirsi nella semplice registrazione del
risultato finale;
• la funzione valutativa deve accompagnare in ogni sua fase la procedura didattica.
1.1. Il Team Docenti definisce, pertanto sulla valutazione i principi guida seguenti:
- valutare l’acquisizione e l’applicazione delle conoscenze, delle abilita` e delle competenze;
- concentrare l’attenzione sull’evoluzione sia dell’apprendimento che del risultato;
- prestare attenzione ai singoli allievi e alle loro diversita` individuali;
- favorire l’autovalutazione da parte degli allievi: migliorare la consapevolezza dei propri punti di forza e di
debolezza nell’apprendimento;
- usare l’errore come “finestra” sul mondo cognitivo dell’allievo, come “spia” dei processi di
apprendimento;
- attuare l’autovalutazione dell’insegnamento indispensabile per rivedere le pratiche didattiche, riadattare la
programmazione e attivare la sperimentazione sui processi di insegnamento- apprendimento.

2. TIPOLOGIE E MODALITÀ DELLA VALUTAZIONE

La valutazione e` uno degli elementi strutturali delle programmazioni didattico – educative puo` essere
definita come il confronto tra gli obiettivi ed i risultati.
Per i corsi base sono stati previsti due livelli di valutazione:
il primo, in itinere, assegnazione di verifiche ai partecipanti, alla fine degli incontri;
il secondo, ex-post, costituito da un incontro di valutazione sulle conoscenze e competenze acquisite.
La valutazione in itinere o formativa che si effettua durante il processo di apprendimento: e` informativa, ha
funzione di feedback;
• stimola e guida l’autovalutazione da parte dell’allievo sui propri processi; favorisce il controllo e
la rettifica dell’attivita` di programmazione dell’insegnante al fine di attivare eventuali correzioni
all’azione didattica e/o di progettare attivita` di rinforzo e recupero.
2.1. Valutazione finale:
• consente un giudizio sulle conoscenze e abilita` acquisite dallo studente al termine del percorso di ogni
disciplina.
• ha funzioni di accertamento, del profitto finale conseguito e assolve a compiti (idoneo o non);
• le diverse tipologie di prova di verifica: scritte, pratiche, differenziate devono essere coerenti con il
Piano dell’Offerta Formativa, e con gli obiettivi esplicitati dal docente nella Programmazione.
• Le prove predisposte dai docenti tengono presente:
• l’attinenza con le attivita` svolte;
• le reali possibilita` dei singoli e della classe;
• il livello di difficolta` della prova e il suo valore rispetto alla valutazione complessiva.
In presenza di esito negativo generalizzato di una verifica, l’insegnante procede con una verifica relativa alle
difficolta` emerse e alla riproposizione della prova.
Per le verifiche e le prove pratiche, gli allievi sono preventivamente e informati su argomenti, tipologia e
obiettivi della prova.
Successivamente alla correzione/misurazione (valutazione verifiche), gli stessi vengono informati:
• sui risultati delle verifiche e valutazioni in itinere;
• delle eventuali attivita` da svolgere per migliorare i risultati


Castione 2022



Torna ai contenuti | Torna al menu